Camorra. Zagaria accusa Iovine di non essere un vero pentito

Zagari dal carcere duro rilascia una dichiarazione spontanea

CASAL DI PRINCIPE / CASAPESENNA / SAN CIPRIANO D’AVERSA – Michele Zagaria dal carcere di Milano-Opera, dov’è detenuto in regime di carcere duro, rilascia 4 pagine di dichiarazioni spontanee agli agenti della polizia penitenziaria.

Usa parole molto dirette e crude per manifestare il suo punto di vista su Antonio Iovine, (come riportato da Il Mattino).

In queste pagine, Zagaria afferma che Iovine non sarebbe un vero pentito e collaboratore di giustizia: “non si è mai accusato di 5 omicidi e non ha restituito il denaro frutto dell’attività malavitosa”, questo uno stralcio della sue dichiarazioni.

Le quattro pagine, ora, sono in mano alla magistratura e sta attentamente valutando il suo contenuto.

Inoltre avrebbe denunciato anche “vessazioni” e “abusi”, durante il 41 bis, a suo dire perpetrate per costringerlo a collaborare con la Giustizia.