Voto di scambio a Maddaloni. Annullati i domiciliari per Esposito

Domani l’udienza del Riesame per gli altri arrestati

MADDALONI – Revocati gli arresti domiciliari per il fratello dell’ex consigliera grazie all’accoglimento dell’istanza di Giovanni Esposito, coinvolto nell’inchiesta sulla corruzione elettorale a Maddaloni.

I domiciliari sono stati sostituiti con l’obbligo di firma per fratello della candidata al consiglio comunale di Maddaloni, Teresa Esposito, arrestato assieme al fratello Eduardo, alla madre Carmela Di Caprio e alla stessa sorella nell’inchiesta coordinata dalla Dda sulla corruzione elettorale, aggravata dal metodo mafioso, alle scorse amministrative.

Il gip Alfano ha infatti accolto l’istanza presentata dagli avvocati difensori Dezio Ferraro e Franco Liguori.

Domani è prevista l’udienza al Riesame anche per la sorella Teresa, il fratello Eduardo e la madre Carmela Di Caprio.