VITULAZIO. Polemiche sulla festa patronale. Problemi sulla nomina del comitato

VITULAZIO – Ogni anno nel comune di Vitulazio si svolge, nella seconda domenica di Pasqua, l’importantissima festa della Maria S. Dell’Agnena.

L’organizzazione viene affidata ad un comitato, che da statuto ha l’obbligo di scioglimento per poi essere rinominato poco dopo. Negli ultimi anni si è provveduto alla ricomposizione con gli stessi membri, questo per dare continuità e per fare in modo che la “macchina lavorativa” sia agevole ed efficiente. Ma sembrerebbe che da quest’anno le cose siano diverse.

Infatti i due neo parroci di Vitulazio, da quanto si apprende per le vie cittadine, siano di parere diverso. La motivazione girerebbe attorno ad un eccessivo spreco di danaro per riuscire ad organizzare nei dettagli la festa, ma i cittadini di Vitulazio non sarebbero d’accordo.

Quella della festa di Maria S. dell’Agnena è una festa di vitale importanza per il comune e tutti i residenti. Richiama cittadini da tutta la regione Campania ed è in grado di raccogliere a se un gran numero di fedeli.

Negli anni precedenti il tutto si svolgeva con l’aiuto di Don Pietro Lagnese il quale per tantissimi anni ha svolto un’opera infaticabile di servizio alla Chiesa, di azione pastorale e di evangelizzazione, il quale il 1 maggio del 2013 venne ordinato vescovo di Ischia.