VITULAZIO. Consiglio comunale sciolto. Capitolo chiuso

VITULAZIO – Si chiude definitivamente la triste parentesi politica del comune di Vitulazio, con lo scioglimento definitivo del consiglio comunale.

Alla base dello scioglimento la mancata approvazione del bilancio di previsione del 2017 nei termini previsti dalla legge. La maggioranza in comune era diventata di fatto la minoranza, non avendo più i numeri sufficienti per riuscire ad approvare la benchè minima delibera, figuriamoci il bilancio di previsione.

L’inesorabile declino politico è partito con l’arresto del primo cittadino, di un assessore e di un geologo del comune, tutti coinvolti nel giro di tangenti e corruzione per il favoreggiamento della ditta DHi adibita alla raccolta dei rifiuti urbani.

Con l’arresto del sindaco, finito prima ai domiciliari e poi con obbligo di dimora fuori dalla Campania, ed con un assessore fuori gioco, la maggioranza non ha più avuto la forza per governare.

I cittadini di Vitulazio, ora, avranno modo di riorganizzarsi per le prossime elezioni.