Vincenzo Ruggiero ucciso e fatto a pezzi. Condanna all’ergastolo per De Turris

Condanna per il complice dell'omicidio

Parete – Nella giornata di ieri la Corte di Assise del tribunale di Napoli ha condannato all’ergastolo Francesco De Turris, 53 anni di Ponticelli.

La condanna giunge nel processo per l’omicidio di Vincenzo Ruggiero, 25enne di Parete, ucciso, fatto a pezzi e sciolto nell’acido ad Aversa il 7 luglio del 2017.

In base alla ricostruzione fatta dagli inquirenti De Turris, ha aiutato Ciro Guarente, 37 anni di San Giorgio a Cremano, ex cuoco della Marina militare, già condannato all’ergastolo con il rito abbreviato lo scorso anno, a commettere quell’efferato delitto, fornendo l’arma, una calibro 7,65.

Alcuni resti della vittima, ad oggi , non sono stati ancora ritrovati. L’omicidio avvenne al culmine di una lite.