Vicenzo Ruggiero. Nuovo test del DNA. Slittano ancora i funerali

Nuovi test sui resti del corpo di Vincenzo

PARETE – Il corpo di Vincenzo Ruggiero si trova ancora a disposizione della Procura, la quale nei giorni scorsi ha ordinato una nuova perizia ed un altro test del DNA sui resti.

Il ragazzo di 24 anni ucciso e fatto a pezzi da Ciro Guarente e murato in un garage di Ponticelli, a Napoli, ancora non ha ottenuto una degna sepoltura.

I magistrati coordinati dal Procuratore capo Francesco Greco hanno ritenuto opportuno ricomporre la salma ed avere la certezza che quei resti appartengono effettivamente al giovane 24enne di Parete.

Questo perchè il tentativo di Ciro Guarente di distruggere il corpo ha reso molto più complesso il riconoscimento gravando il lavoro dei medici legali e dei tecnici.