Uccide l’amica della ex compagna a coltellate, condannato a 22 anni di carcere

Binta Sani, la vittima di 44 anni, venne condotta in ospedale a Castel Volturno, dove è poi deceduta

immagine di repertorio

Villa Literno – E’ stato condannato dalla corte di Appello di Napoli a 22 anni di carcere, Chukwudi Mgbemena.

E’ stato ritenuto colpevole dell’omicidio di Binta Sani, il ferimento di Ekata Azenabor e il tentato omicidio di Danlami Mahama. In primo grado l’uomo era stato condannato a 23 anni di carcere.

L’episodio è datato marzo 2017. Armato di coltello, il nigeriano si lanciò contro l’ex compagna e contro due amici di lei, tra cui una donna poi deceduta per le lesioni riportate. Dietro la stazione di Villa Literno, il 42enne aveva accoltellato prima un uomo e quindi una donna che erano in compagnia della sua ex compagna; quindi se l’era presa con quest’ultima, obiettivo dell’aggressione.

Binta Sani, 44 anni, finita in ospedale a Castel Volturno, è poi deceduta.