Caserta: morto il vescovo D’Alise, era ricoverato per Covid

Alle ore 6.00 si è verificato l’arresto cardiaco e alle ore 6.30, dopo le manovre di rianimazione cardiopolmonare, veniva constatato il decesso

Caserta – Sua Eccellenza, monsignor Giovanni D’Alise vescovo di Caserta è deceduto presso l’ospedale di civile di Caserta.

Era ricoverato presso l’AORN dal 30 settembre per infezione da Sars Cov 2. A causa di un arresto cardiocircolatorio, è venuto a mancare nella mattinata odierna alle ore 06.30.

Il quadro clinico era aggravato da insufficienza renale, diabete mellito, cardiopatia ipertensiva e dislipidemia.

I protocolli terapeutici previsti per la malattia sono stati tutti applicati. È stato altresì trattato con il nuovo farmaco antivirale Remdesivir. Le sue condizioni cliniche erano stazionarie.

Il paziente è stato monitorato costantemente. Alle ore 6.00 si è verificato l’arresto cardiaco e alle ore 6.30, dopo le manovre di rianimazione cardiopolmonare, veniva constatato il decesso.