Immagine di repertorio

Caserta – Grazie ad un annuncio pubblicato su una pagina Facebook, una carta prepagata dove ricevere i soldi, una mail e l’utenza telefonica dove poter essere contattato un truffatore è riuscito a pubblicare annunci per la vendita di biciclette che commercializzava con successo grazie alla possibilità per gli acquirenti di ‘trattare’ il prezzo.

Le trattative correvano via WhatsApp grazie al numero che il venditore forniva all’acquirente e quando sulla carta prepagata veniva accreditato l’importo richiesto il gioco era fatto: al pagamento non corrispondeva la spedizione della bici.

Quando l’acquirente lamentava il ritardo il venditore spariva nel nulla inserendo l’acquirente nei contatti indesiderati in modo tale da non poter essere richiamato.

Il 21enne residente in provincia di Caserta scoperto e identificato dai carabinieri della stazione di Poviglio è stato ora denunciato alla procura di Reggio Emilia per il reato di truffa.