Home Cronaca La nuova moda “mortale” tra i giovani. Selfie in cima ai grattacieli....

La nuova moda “mortale” tra i giovani. Selfie in cima ai grattacieli. FOTO NAPOLI

Un selfie che potrebbe costare la vita

NAPOLI – Una nuova e pericolosissima moda si sta diffondendo in Italia, e si chiama “urban climbing“.

Proviene dalla Russia e dall’America e non è difficile trovare centinaia di video in rete. In poche parole si tratta di veri e propri selfie estremi, solitamente in cima a dei grattacieli, una sorta di sfida.

In Italia il primo caso documentato arriva da Torino, e risale al dicembre 2016, dove due giovanissimi per aumentare i loro followers sono saliti a mani nude fino alla cima del grattacielo della Regione Piemonte e, una volta raggiunta la vetta, si sono scattati un bel selfie ricordo che ha fatto immediatamente il giro del web.

E forse è arrivata anche da noi a Napoli. Proprio ieri due ragazzi sono saliti in cima ad un grattacielo al centro direzionale scatenando il panico tra i presenti. Intorno alle 18,30 sul posto sono giunti Polizia, Carabinieri e Vigili del Fuoco, i quali pensavano ad un tentativo di suicidio, ma quando i ragazzi sono stati raggiunti e fermati avrebbero affermato di volersi fare solo un “selfie”.

A dicembre dell’anno scorso questo terribile gioco è costato la vita al cinese Wu Yongning, morto a soli 26 anni precipitando dal 62esimo piano del grattacielo Huayuan International Centre di Changsha.

La sfida consiste nell’arrampicarsi in cima a una struttura urbana e scattarsi una foto da lassù per poi poterla ovviamente condividere online.