Un georadar per cercare i rifiuti sotto la stazione Tav di Afragola

Mancano all'appello 6 mila tonnellate di rifiuti sequestrati anni prima

AFRAGOLA – In corso le indagini da parte della Procura di Napoli Nord per cercare e trovare le circa 6 mila tonnellate di rifiuti, che forse, sono state seppellite sotto la nuova stazione dell’Alta Velocità ad Afragola.

Sarà utilizzato un Georadar. Durante un primo sopralluogo dei tecnici del CNR e dai Carabinieri del nucleo ambientale di Roma, insieme ai tecnici di RFI è stato deciso dove posizionare questo apparecchio.

Le aree scelte dovrebbero essere la zona sotto la stazione, dove passa la linea ferroviaria, ed il lato est chiuso al pubblico.

L’ipotesi della Procura, è che non venne realizzata una adeguata bonifica. Infatti all’appello mancherebbero 6 mila tonnellate di rifiuti oggetto delle ricerche. Fino a questo momento, però, ancora nessun riscontro.