Uccise la moglie con un colpo di pistola. Chiesto l’ergastolo per Carmine D’Aponte

LUSCIANO / SANT’ANTIMO – Questa mattina, presso il Tribunale di Napoli Nord, si è tenuta l’udienza con rito abbreviato per l’omicidio di Stefania Formicola, di 28 anni, di San Marcellino.

La giovane donna venne uccisa a colpi di pistola dal marito, Carmine D’Aponte, 34enne di Lusciano, la mattina del 19 ottobre del 2016, dal quale si stava separando.

Il Pm ha chiesto la pena all’ergastolo per l’imputato durante la requisitoria di questa mattina. Il prossimo 18 gennaio ci sarà l’udienza per la discussione dell’avvocato difensore, Mario Angelino del foro di Napoli.

Inoltre, si sono costituiti parte civile il padre, la madre e la sorella della vittima, assistiti dalla criminologa investigativa Antonella Formicola.

I figli della coppia sono stati affidati ai nonni materni.