UCCISE BENZINAIO DI SANTA MARIA DURANTE UNA RAPINA. Scarcerato dopo solo un mese

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Dopo poco più di un mese viene scarcerato e condotto ai domiciliari Andreas Krebs, l’uomo accusato di aver ucciso Massimo Neiviller, di Santa Maria Capua Vetere, al termine di una rapina effettuata nell’area di servizio a Cellole dove la vittima lavorava.

Secondo la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha agito a volto scoperto approfittando del fatto che conosceva la vittima.

Massimo venne da tre pugnale, delle quali una al cuore risultata fatale. Il tedesco, Andreas Krebs, arrestato dai carabinieri della Compagnia di Sessa Aurunca, è accusato di omicidio e rapina. Tanta la rabbia tra gli amici e parenti della vittima.