Treno Napoli Venezia fermo 4 ore ad Aversa. Malori per i passeggeri

I passeggeri saranno risarciti

Aversa – Grossi disagi per i passeggeri di un treno Italo sulla tratta Napoli-Venezia a causa di un ritardo accumulato di oltre 250 minuti.

A segnalare i malori per i viaggiatori e una serie di «disservizi ferroviari» è il Codacons che, riportando le segnalazioni ricevute, riporta che il convoglio è rimasto per diverso tempo “bloccato sotto al sole e senza aria condizionata nei vagoni“.

Il treno Italo 8920 Napoli-Venezia, partito con circa 20 minuti di ritardo – spiega il Codacons – , si è fermato nei pressi di Aversa accumulando il ritardo. Stando a quanto riferito dai viaggiatori, si sarebbero registrati malori e svenimenti nelle carrozze a causa delle elevate temperature all’interno del treno, e due medici spagnoli presenti a bordo sarebbero intervenuti per aiutare gli utenti in difficoltà”.

Ntv ha fatto sapere cheil ritardo è stato accumulato a causa di un guasto dovuto agli impianti di circolazione tra Napoli e Roma e che quindi non dipende dalla società“, inoltre tutti viaggiatori coinvolti nei disagi odierni otterranno “il rimborso integrale del biglietto”, come risarcimento del danno subito.