TRAGEDIA A SANTA MARIA. I carabinieri trovano un mazzo di fiori e un bigliettino

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Durante i rilievi del caso i carabinieri del comando di Santa Maria Capua Vetere, avrebbero trovato all’interno dell’appartamento un mazzo di fiori sul tavolo della cucina e un biglietto di scuse rivolto alla moglie.

La pista che si sta seguendo è quella dei continui dissapori che avrebbero portato Franco Sorbo, 48 anni, a compiere la strage, uccidendo prima la moglie Teresa Cotugno, 50 anni, e poi rivolgendosi l’arma contro.

L’uomo deteneva la pistola regolarmente. A ritrovare i corpi nell’abitazione di via Galatina la figlia di 20 anni, la quale non avendo ricevuto nessuna risposta dai genitori ha chiamato i carabinieri e i vigili del fuoco. In queste ore i carabinieri stanno ascoltando amici e familiari, in base alle prime informazioni sembrerebbe che l’uomo rivolgesse spesso alla moglie, la frase: “Se mi lasci mi uccido”. Le indagini sono tutt’ora in corso.