TEVEROLA. Arresti domiciliari per il sindaco Di Matteo

TEVEROLA – Arresti domiciliari per il sindaco di Teverora Dario di Matteo, attualmente sospeso su decisione del prefetto di Caserta.

Dal carcere, quindi torna a casa, infatti il tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha accolto l’istanza presentata dal legale difensore, l’avvocato Carlo De Stavola, disponendo la nuova misura in attesa dell’udienza dinanzi a Riesame prevista per il primo marzo.

 

Intanto Di Matteo ha risposto alle domande dei Pubblico Ministero, negando ogni accusa a suo carico. Dichiarando di non aver mai ottenuto nulla in cambio della di denaro o assunzioni da parte di Di Nardi, ex amministratore della Dhi, incaricata della raccolta rifiuti sul territorio comunale.