Terremoto di 3.8 in Campania. Gente in strada e scuole chiuse

Il sindaco di Benevento Clemente Mastella, d’intesa con il prefetto Cappetta e con la Protezione Civile, ha disposto l’immediata chiusura delle scuole e degli edifici pubblici

Immagine di repertorio

Benevento – Nuova scossa di terremoto, questa volta più forte della precedente, di magnitudo 3.8 sempre a San Leucio del Sannio in provincia di Benevento.

Il sisma è stato avvertito anche nei comuni dell’Irpinia dove è stata disposta la chiusura delle scuole in Valle Caudina e nel Baianese mentre ad Avellino molti istituti scolastici hanno attuato il piano di evacuazione.

La gente si è riversata in strada preoccupata, ma fortunatamente fino a questo momento non si registrano danni a cose o persone.

Il sindaco di Benevento Clemente Mastella, d’intesa con il prefetto Cappetta e con la Protezione Civile, ha disposto l’immediata chiusura delle scuole e degli edifici pubblici ad eccezione dei servizi e delle strutture emergenziali necessarie per la gestione degli interventi. Riunito d’urgenza il Centro Operativo Comunale presso il Comando della Polizia Municipale.

La forza del sisma è stata avvertita anche nelle province di Caserta, Avellino e Napoli. Ecco i dati dell’INGV:

Un terremoto di magnitudo ML 3.8 è avvenuto nella zona: 2 km W San Leucio del Sannio (BN), il

  • 16-12-2019 10:36:15 (UTC) 25 minuti, 4 secondi fa
  • 16-12-2019 11:36:15 (UTC +01:00) ora italiana

con coordinate geografiche (lat, lon) 41.0714.74 ad una profondità di 10 km.

Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma.