Coronavirus: coppia di commercianti positiva, pronti 30 tamponi, 10 su bambini

Saranno effettuati 30 tamponi ai contatti avuti dai due commercianti

Immagine di repertorio

Teano – Eseguiti 35 test rapidi, mentre per oggi sono in programma ben 20 tamponi ai contatti diretti della coppia di commercianti di Teano risultati positivi al Coronavirus.

Altri 10 tamponi verranno effettuati anche su altrettanti bambini. L’aspetto più importante è che il giovane risultato positivo è in ferie dal 25 luglio.

Ecco la nota del sindaco Dino D’Andrea, il quale avvisa la popolazione sull’andamento dello screening:

Se i tamponi daranno esito negativo, come penso, nessuno dovrà temere di essere stato contagiato presso l’attività commerciale anche perché il giovane positivo è in ferie dal 25 luglio, per cui non ha avuto contatti di lavoro presso l’attività. Un po’ di amaro in bocca questa situazione la lascia, in quanto i casi positivi sono tutti di “importazione”, legati alla scarsa protezione personale, sia le mascherine che la sanificazione delle mani, di persone che rientrano dal Nord o dai paesi dell’est. Basterebbe “chiudere” la Campania o meglio le frontiere nazionali. Di questo passo andremo verso un nuovo lockdown, intanto saranno rese più stringenti le punizioni per chi non usa dispostovi di protezione personale e mette a rischio la salute altrui. Il virus è cambiato, è meno aggressivo, ma le terapie funzionano di meno: fortunatamente le microbolle di saliva per le alte temperature evaporano, ma arrivare così ad ottobre con le basse temperature significherebbe rischiare seriamente la vita. Ora è arrivato il momento di rispettare le regole: protezione personale e limitazione dei viaggi extra regionali”.