Tantato colpo all’acquedotto di Caserta. Tre persone arrestate dalla polizia

CASERTA – Nel serata del 17 ottobre, intorno alle 19, gli agenti della Polizia di Stato di Caserta hanno proceduto all’arresto di tre persone, colte in flagranza del reato di furto aggravato.

Sono stati trovati all’interno dell’acquedotto di Caserta, in via Feudi di San Martino, gestito dalla società deputata all’erogazione del servizio idrico per la città.

I tre – Giovanni Casertano, 47 anni, residente a Casapulla, Maria Mango, 42 anni, e Maddalena Marino, 39 anni, entrambi di Caserta – sono stati sorpresi dai poliziotti mentre asportavano un ingente quantitativo di acqua, circa 3000 litri, che veniva trasferita, mediante un tubo in gomma, all’interno di una cisterna da utilizzare per il trasporto.

Bloccati, sono stati tratti in arresto e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria.