Lo svincolo del Jambo realizzato grazie alla camorra. Le dichiarazioni di Schiavone Jr

Le pressioni della camorra per velocizzare le documentazioni

TRENTOLA DUCENTANicola Schiavone, il figlio di Sandokan, divenuto collaboratore di giustizia, sta rilasciando nuove interessanti dichiarazioni ai magistrati.

In base ai nuovi verbali depositati presso la Dda e pubblicati dall’edizione odierna di Cronache di Caserta, il proprietario del Jambo Alessandro Falco avrebbe utilizzato Michele Zagaria per “avere facilitazioni nelle autorizzazioni comunali grazie al rapporto tra Zagaria, Michele Griffo e Luigi Cassandra”.

Grazie all’influenza di Zagaria nell’amministrazione comunale di Trentola Ducenta:

venne realizzato anche uno svincolo stradale vicino al Jambo con l’intento esclusivo di agevolare la struttura“.

Rivelazioni importanti che svelano l’intreccio tra camorra, politica ed imprenditoria locale. A guardarlo bene, in quel tratto di strada si nota subito che ci potrebbe essere stata una certa “forzatura” nella sua realizzazione, soprattutto data la poca distanza dal secondo svincolo, quello di Aversa Sud a poche decine di metri in direzione Napoli.