Home Cronaca Strage di Corinaldo, figlio del boss e complici chiedono l’abbreviato

Strage di Corinaldo, figlio del boss e complici chiedono l’abbreviato

I ragazzi facevano parte della comitiva della Bassa Modenese, arrestati il 2 agosto 2019 con l’accusa di omicidio preterintenzionale, associazione per delinquere, lesioni personali e una quarantina di rapine e furti

San Cipriano d’AversaUgo di Puorto, 19 anni, figlio del ras dei Casalesi Sigismondo Di Puorto ha chiesto il rito abbreviato.

Si tratta della strage della discoteca “Lanterna azzurra” di Corinaldo in cui morirono 5 adolescenti e una giovane madre, mentre 200 persone rimasero ferite.

Anche gli altri 5 indagati Andrea Cavallari, Moez Akari, Raffaele Mormone, Souhaib Haddada e Badr Amouiyah, hanno invocato l’abbreviato.

I ragazzi facevano parte della comitiva della Bassa Modenese, arrestati il 2 agosto 2019 con l’accusa di omicidio preterintenzionale, associazione per delinquere, lesioni personali e una quarantina di rapine e furti con strappo commessi in varie discoteche d’Italia, con l’uso dello spray urticante per generare confusione. Il loro ricettatore, Andrea Balugani, è già uscito dal procedimento dopo aver patteggiato 4 anni e due mesi di reclusione.