Stazione di Maddaloni. Furti, rapine e aggressioni. Trenitalia minaccia la sospensione

In due settimane diversi episodi di aggressioni, minacce e furti

MADDALONI – La situazione che sta vivendo la stazione ferroviaria di Maddaloni Inferiore è davvero drammatica.

In soli 15 giorni sono state devastate le vetture dei treni regionali ed il personale di Trenitalia è stato ripetutamente aggredito. Uno degli ultimi episodi riguarda la serata di Lunedi quando il treno R 26248 Napoli-Caserta è stato assaltato dai vandali, i quali hanno distrutto 12 vestri.

Domenica 28 gennaio sul regionale R 26165 Caserta-Salerno una dozzina di ragazzi ha aggredito e disturbato i viaggiatori che salivano sul treno.

Infine il capotreno del regionale R 26156 Battipaglia – Caserta e’ stato vittima di un vero e proprio agguato, sempre a Maddaloni Inferiore, dove due malviventi lo hanno scaraventato a terra e derubato.

Tutto questo viene denunciato da Trenitalia stessa, portando alla luce una situazione davvero preoccupante. Naturalmente tutti gli episodi sono stati denunciati alle autorità competenti, inoltre Trenitalia Campania aveva gia’ predisposto, comunicandolo a Regione e Prefettura di Caserta, la cancellazione della fermata a Maddaloni Inferiore a tutti i treni fuori dalle fasce orarie 6.00/10.00 e 16.00/20.00 a partire da lunedi’ 12 febbraio. Grazie alla disponibilita’ delle autorita’ competenti di presidiare stazione e treni con forze di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale, il provvedimento ipotizzato dall’azienda e’ stato momentaneamente sospeso.