Sparatoria nel bar sul litorale Casertano. Scattano le denunce e arresti

L'arma non è stata ancora ritrovata

Mondragone – Sarebbero due i colpi di pistola sparati accidentalmente durante la lite avvenuta nel bar Zanzibar di Mondragone.

Da una prima ricostruzione dei fatti a seguito di una violenta discussione tra un pregiudicato della zona, Vincenzo Bamundo, ed il titolare del bar Andrea Cennami, sarebbero partiti due colpi di pistola accidentali.

La lite tra Cennami e Bamundo ha avuto inizio per l’invito rivolto dal proprietario dello Zanzibar a lasciare il suo locale.

Ma Bamumdo avrebbe estratto una pistola per intimidire il titolare. Dopo una colluttazione Cennami avrebbe disarmato Bamundo, e sarebbero partiti due colpi di pistola.

Il ferito è stato medicato al pronto soccorso della clinica Pineta Grande di Castel Volturno. I carabinieri hanno denunciato entrambi i partecipanti alla lite. L’arma non è stata ritrovata.