Sparatoria a Gricignano. Dimesso Bobb. Dovrà convivere con una pallottola in gola

GRICIGNANO D’AVERSA – E’ stato dimesso Bobb Alagiee dall’ospedale di Napoli, l’immigrato 19enne colpito da due colpi di arma da fuoco al volto nel comune di Gricignano D’Aversa.

Dovrà convivere con una pallottola conficcata tra le vertebre del collo per il resto della sua vita, in quanto rimuoverla potrebbe causargli gravi conseguenze.

L’aggressore, Carmine della Gatta, venne arrestato la sera stessa della sparatoria ed ora si trova ristretto agli arresti domiciliari con l’accusa di tentato omicidio. La vicenda ha acquistato anche molto risalto sulle tv nazionali, dopo il servizio della Iena Giulio Golia, il quale ha innescato molte polemiche sulla dinamica dei fatti.

I legali di della Gatta hanno affermato che la reazione del loro cliente è stata necessaria per difendersi dagli atteggiamenti violenti e minacciosi di Bobb, ma questa tesi convince ben poco gli inquirenti.