Sparatoria a Caserta. Finto militare con pistola da softair ricoverato in gravi condizioni

Ora gli agenti stanno cercando di appurare le motivazioni di questo gesto da parte del 45enne

Caserta – Giungono maggiori aggiornamenti sulla sparatoria avvenuta intorno ora di pranzo nella città di Caserta in via Vescovo Natale, nel rione Tescione.

L’uomo colpito da due proiettili è Gianfranco Lamonica il quale aveva fatto credere a tutti che fosse un reduce di guerra.

In realtà non è mai stato un militare, se non per il servizio di leva fatto nel 1998. Disoccupato convive con l’anziana madre nella zona di Puccianiello.

Il 40enne è entrato nel bar armato con una finta pistola, di quelle che vengono utilizzate per il softair, facendo credere a tutti che fosse vera e pronto a compiere una strage.

I poliziotti hanno reagito come da manuale, riuscendo a disarmarlo, colpendolo ad una spalla e ad una gamba. Ora si trova in codice rosso all’ospedale di Caserta.