SPARANISE. Arrestato 26enne per spaccio di stupefacenti

SPARANISE – Nella notte di lunedì 3 aprile, gli agenti del commissariato di Sessa Aurunca, hanno eseguito un’ordinanza del g.i.p. del tribunale di S. Maria C.V. dr. Minio, che disponeva la custodia cautelare, in regime di detenzione domiciliare, nei confronti di Erzagoni Luigi, ventiseienne di Sparanise, ritenuto responsabile di spaccio di stupefacenti.

Gli operatori della polizia giudiziaria del commissariato di Sessa Aurunca da tempo indagavano sul conto del giovane spacciatore sulle cui tracce erano arrivati monitorando giovani assuntori del sessano che risultavano periodicamente recarsi in Sparanise per approvvigionarsi di stupefacente.

Le relative indagini, coordinate dal p.m. dr.ssa Fornaro della Procura della Repubblica di S. Maria C.V. – sostanziatesi anche in cospicua attività di intercettazione telefonica – pedinamenti . Appostamenti – perquisizioni domiciliari e personali – individuazione degli acquirenti – hanno consentito di  riscontrare oggettivamente l’ipotesi di reato, ricostruendo l’intensa e continuata attività di spaccio posta in essere dal giovane che era diventato un punto di riferimento per consumatori non solo del territorio aurunco ma anche di molti altri comuni del Casertano costruendo un impianto accusatorio che lo stesso g.i.p. definiva solido e circostanziato, questi, solo per la condizione di incensurato dell’indagato ne disponeva la custodia in regime di arresti domiciliari. Particolarmente complesse sono state le ricerche di Erzagoni che da qualche mese risultava assente dal suo domicilio di Sparanise. I poliziotti sessani lo hanno alla fine rintracciato a Roma dove è stato tratto in arresto traducendolo presso il domicilio della capitale dove è stato disposto l’arresto domiciliare.