Home Cronaca Chiesti 100 anni di carcere per spaccio di droga fuori i licei

Chiesti 100 anni di carcere per spaccio di droga fuori i licei

Chieste condanne pesantissime per l'organizzazione criminale

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Sono 11 gli imputati del processo per lo spaccio di droga nel Casertano, i quali utilizzavano come luoghi di vendita, principalmente nei pressi delle scuole.

L’indagine, come riporta edizione caserta, è stata condotta tra il settembre 2013 e il febbraio 2015 tra i comuni di Santa Maria Capua Vetere e nei paesi vicini, dopo la disgregazione del gruppo Fava, nel 2013.

I luoghi di spaccio sono stati identificati in piazza Mazzini, l’anfiteatro, la villa comunale, il liceo classico, le palazzine, in cui alcuni individui vicini al clan avevano continuato le attività illecite inserendo nuove persone.

La marijuana veniva coltivata nella campagne di San Tammaro e Santa Maria La Fossa, occultata in campi di tabacco.

Il pm della Dda Luigi Landolfi oggi ha terminato la sua requisitoria chiedendo un totale di 100 anni di carcere così divise:

  • 18 anni ciascuno per Tommaso D’Angelo di San Prisco, Carmela Liccardo di Santa Maria Capua Vetere e Gaetano Crocetta di Caserta;
  • 12 anni per Valerio Vitiello di Mignano Montelungo;
  • 12 anni per Rosa Romano di Santa Maria Capua Vetere, Luigi Natale, Massimo Faella, Agostino Paris e Mirko Ferraro;
  • 1 anno e 6 mesi per il pentito Armando Fava.