Sorpresi a vendere alimenti pericolosi sui treni. Fermati due Casertani

Sequestrato il cibo posto in vendita dai due abusivi

Caserta – Sui treni regionali della tratta Roma-Chiusi la Polizia Ferroviaria ha sorpreso, nell’atto di vendere alimenti e bevande, due persone cinquantenni di origini casertane.

I due, seppur sprovvisti di ogni autorizzazione necessaria per tale attività, sono risultati muniti di un attrezzatissimo carrellino portavivande con esposti contenitori termici per caffè e the, panini, biscotti vari e bibite alcoliche ed analcoliche.

I fermati, già conosciuti agli agenti della Polizia Ferroviaria, per analoghi comportamenti, sono stati multati.

Inoltre, anche ai sensi delle “ Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città “ e sottoposti a relativo provvedimento di allontanamento.