Soldi del clan, fazione Zagaria, investiti in Romania. Chiesti 18 anni per Inquieto

Il prossimo 26 maggio Inquieto dovrà tornare in Romania

Aversa / Casapesenna – Formulata la richiesta di condanna, da parte dei Pm, nei confronti di Nicola Inquiento.

I Pubblici Ministeri hanno chiesto, durante la requisitoria tenutasi ieri, 18 anni di carcere per l’uomo accusato di associazione camorristica e intestazione fittizia di beni.

Tutto per conto del clan dei casalesi, fazione Zagaria. Chiesto anche il sequestro di tutti i beni di cui l’indagato è titolare in Romania.

Il processo si sta tenendo presso il tribunale di Napoli Nord ad Aversa. Le indagini su Nicola Inquieto hanno consentito di individuare un imponente patrimonio societario ed immobiliare in Romania, tra imprese di costruzione, centri benessere, varie centinaia di appartamenti già ultimati o in costruzione. Il prossimo 26 maggio Inquieto dovrà tornare in Romania.