Sfuggì al blitz dei carabinieri contro la prostituzione. Ricercato si presenta in caserma

MARCIANISE – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, in quel centro, hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – ufficio del giudice per le indagini preliminari, nei confronti del cittadino albanese  Tafa Edmond, cl. 1989, in Italia senza fissa dimora.

L’uomo è ritenuto responsabile, unitamente ad altri 5 soggetti, già destinatari di misura cautelare eseguita dagli stessi militari lo scorso 20 novembre, dei delitti di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Tafa Edmond si era reso irreperibile proprio lo scorso 20 novembre, all’atto dell’esecuzione della citata ordinanza, e in data odierna si è presentato in caserma unitamente al suo difensore di fiducia.

L’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.