Sesso al comune di Castel Volturno. Scarcerati due indagati

Accolta la richiesta dell'avvocato difensore

CASTEL VOLTURNOGiuseppe Verazzo e Alessio di Bona finiscono agli arresti domiciliari.

Il tribunale del Riesame ha accolto la richiesta dell’avvocato difensore Ferdinando Letizia, disponendo la misura della detenzione in casa.

Come ricostruito dalle indagini molti degli incontri di natura sessuale registrati dagli investigatori attraverso filmati ed intercettazioni, si sono tenuti sia all’interno del Comune che all’esterno.

Nell’inchiesta riguardante la corruzione all’interno dell’Ufficio Tecnico del Comune di Castel Volturno, ha coinvolto Carmine Noviello, Dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune di Castel Volturno; Antonio Di Bona, addetto dell’Ufficio Tecnico del Comune di Castel Volturno; Giuseppe Russo, Tecnico Comunale; Luigi Cassandra, Comandante della Polizia Municipale di Castel Volturno; Francesco Mormone Maresciallo della Polizia Municipale del Comune di Castel Volturno; Giuseppe Verazzo, Geometra privato.