Appropriazione indebita, sequestrati automezzi alla società di Tilli

Eseguito il sequestro dai carabinieri di Casagiove

Immagine di repertorio

CASAGIOVE – Il noto imprenditore Walter Tilli è stato indagato per appropriazione indebita aggravata.

Ex presidente della Caserta Calcio ed attivo nella movimentazione dei mezzi mobili per l’emergenza protezione civile, iscritto nel registro degli indagati il pubblico ministero presso il tribunale sammaritano dalla dott. ssa Iolanda Gaudino, che contestualmente ha emesso un decreto di sequestro preventivo di alcuni automezzi pesanti di grossa cilindrata di un valore complessivo di circa trecentomila.

I militari della stazione carabinieri di Casagiove, diretti dal maresciallo Antonio Coppola, hanno eseguito il sequestro.

Alla base del provvedimento cautelare di sequestro una denunzia penale presentata da un primario istituto di credito della capitale che ha contestato un mancato pagamento da parte della società Tilli di alcuni ratei relativi ad un leasing degli automezzi pesanti che, in seguito al provvedimento, dallo stabilimento Tilli di Casagiove sono stati trasferiti presso un deposito di custodia giudiziale della Puglia.