Maxi sequestro di pomodori. Oltre 7mila chili di conserve pericolose per i consumatori

I Carabinieri per la Tutela Agroalimentare di Salerno proseguono l’azione di monitoraggio dei prodotti alimentari

AVELLINO / SALERNO – Sequestrati dai carabinieri per la Tutela Agroalimentare, fra le province di Avellino e Salerno, 7.250 kg di conserva di pomodoro.

All’esito del controllo sono risultate carenti di indicazioni relative alla provenienza del prodotto.

Sanzioni per 3.000 euro. “L’attività preventiva della specialità dell’Arma – spiegano i militari in una nota – ha evitato l’immissione sulle tavole di prodotti alimentari che avrebbero potuto arrecare un potenziale danno alla salute dei consumatori, nel contempo, tale azione ha permesso anche la salvaguardia degli operatori del comparto conserviero dell’oro rosso”.

I Carabinieri per la Tutela Agroalimentare di Salerno proseguono così l’azione di monitoraggio e controllo nella filiera agroalimentare finalizzata al contrasto delle frodi a difesa dei consumatori.