Opere abusive: scatta il sequestro presso un noto lido di Baia Domizia

Per il gestore del lido balneare è scattata anche una denuncia alla Procura di Santa Maria Capua Vetere

Immagine di repertorio

Cellole – I carabinieri della stazione di Baia Domizia, dai militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sessa Aurunca, hanno effettuato un sequestro presso un noto lido del litorale Domizio.

All’esito della verifica sono stati riscontrati un gazebo, un chiosco adibito a bar, cabine adattate a servizi igienici ed una piscina in difformità del regolamento demaniale.

Sul posto anche gli uomini della capitaneria di porto di Mondragone ed il personale dell’ufficio demaniale.

Benché il titolare dello stabilimento balneare, un 53enne di Casaluce fosse in possesso del permesso a costruire, ha posto in essere opere in difformità al codice e regolamento demaniale. Per il gestore del lido balneare è scattata anche una denuncia alla Procura di Santa Maria Capua Vetere.