CASERTA – Questo probabilmente è il periodo di allerta massima per quanto riguarda la vendita di prodotti ittici.

La Capitaneria di Porto, dislocata sul territorio della provincia di Caserta, ha messo in campo una vasta operazione di controllo delle pescherie e rivendite di prodotti alimentari.

Eseguite verifiche tra i comuni di Castel Volturno, Villa Literno, Mondragone e lungo tutta la zona del litorale domizio.

In collaborazione con i carabinieri dei Nas sono stati posti sotto controllo tutti i prodotti per verificare la tracciabilità e l’origine della merce.

Sono diversi i chili di frutti di mare posti sotto sequestro, sprovvisti, per l’appunto di una certificazione del prodotto.