Sequestro da 600mila euro a nota società di supermercati nel Casertano

Per 4 anni non presentano le dichiarazioni fiscali

MONDRAGONE – In data odierna, su delega della Procura della Repubblica, la Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone, ha eseguito l’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo di beni per un valore di 600 mila euro, avente ad oggetto disponibilità finanziare della Società “EUROIN S.r.L.”, con sede in Mondragone (CE), operante nel settore della “gestione dei super-mercati”, nonché il patrimonio personale del rappresentante legale (Napolitano Agostino classe ’63).

Il provvedimento ablativo disposto dal G.I.P. di questo Tribunale si fonda sugli approfondimenti investigativi coordinati da questo Ufficio con riguardo all’esito di una verifica fiscale eseguita dalla Guardia di Finanza, che ha consentito di accertare l’omessa presentazione da parte della società sopra richiamato delle prescritte dichiarazioni fiscali, ai fini delle imposte sui redditi, per gli anni dal 2011 al 2014 e ai fini Iva, per gli anni 2012 e 2103, per un totale di ricavi sottratti a tassazione di oltre 2 milioni di Euro, con conseguenti imposte evase per complessivi 600 mila euro.

In considerazione dell’elevato valore indiziario degli elementi raccolti in sede ispettiva nella ricostruzione dell’effettivo volume d’affari sottratto illecitamente a tassazione, la Procura, in relazione della normativa che prevede l’applicazione della confisca “per valori equivalenti” anche per i reati tributar!, ha avanzato al GIP competente, la richiesta di sequestro dei beni fino all’ammontare delle imposte evase, così da impedire il consolidamento dell’illecito vantaggio economico conseguente all’evasione perpetrata.

Il Gip presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, aderendo alla richiesta avanzata da quest’Ufficio, ha quindi disposto il sequestro preventivo delle disponibilità liquide in capo alla società e, per equivalente, dei beni nella disponibilità del suo rappresentante legale. In sede di esecuzione della misura, sono stati sottoposti a vincolo cautelare 3 unità immobiliari insistenti nel comune di Mondragone (CE), le disponibilità liquide presentì su conti correnti, polizze assicurative, nonché l’usufrutto esistente su quote societarie a favore dell’amministratore, per un valore complessivo stimabile in circa 350.000 euro.

Gli esiti dell’odierna indagine, costituiscono l’ennesima testimonianza del costante presidio di legalità economico-finanziaria garantito da questa Procura in stretta sinergia con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, per il contrasto e la repressione del grave fenomeno dell’evasione fiscale.