Sequestrato terreno di 7mila mq con rifiuti speciali. Denunciato imprenditore

CAMPANIA (ALTA VALLE DELL’OFANTO) – Permane alta e costante l’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nella pianificazione ed attuazione dei servizi finalizzati anche all’accertamento di violazioni connesse alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica nonché all’illecita gestione di rifiuti speciali pericolosi nella fase di recupero, deposito e smaltimento.

Ennesima operazione condotta nei giorni scorsi dai Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi: in comune dell’Alta Valle dell’Ofanto, nel corso di mirati controlli i militari operanti rinvenivano all’interno di un’area privata adiacente un’azienda, un consistente quantitativo di prodotti di scarto ricavati della lavorazione della pietra, materiale di risulta e fresatura di sostanza bituminosa, ammassate in cumoli in attesa di essere smaltiti senza le previste procedure.

L’intera area di circa 7mila mq. è stata sottoposta a sequestro preventivo e l’amministratore della ditta deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuto responsabile di gestione non autorizzata di rifiuti speciali nella fase di deposito e smaltimento.

Immagine di repertorio