41 piccole scosse sul Vesuvio in poche ore. Gli esperti: “Rientra nella norma”

La più debole è stata di 0.4, la più forte di 1.1

NAPOLI – I sistemi dell’osservatorio Vesuviano, nella giornata di ieri, hanno registrato 41 piccole scosse di terremoto.

Dalle 16,04 alle 23, 44 uno sciame sismico con decine di piccoli eventi sismici proprio nell’area craterica del Vesuvio.

A comunicarlo è stato l’Osservatorio Vesuviano. Ha spiegato Francesca Bianco, direttrice dell’Osservatorio Vesuviano:

Si è trattato di uno sciame composto da sismi di bassa magnitudo da -0,4 a un massimo 1.1 della scala Ritcher. L’epicentro è stato localizzato nell’area craterica del Vesuvio. Una zona soggetta, al contrario dei Campi Flegrei, a una subsidenza, cioè abbassamento. Naturalmente i terremoti non sono stati avvertiti e non abbiamo evidenziato particolari anomalie accompagnate agli eventi sismici. È un’attività di una zona vulcanica attiva. Inoltre, sia i dati geochimici che quelli geofisici non hanno evidenziato variazioni significative. Si è trattato di uno sciame che rientra nella dinamica di un vulcano attivo come il Vesuvio”.