Sciame sismico tra Napoli e provincia. Scosse avvertite dalla popolazione

Per gli esperti è tutto nella norma

NAPOLI – I sistemi dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno registrato uno sciame sismico di circa 60 lievi scosse tra Napoli e provincia.

Le ultime questa mattina, le quali hanno interessato Pozzuoli e l’area flegrea. I sismografi dell’Osservatorio Vesuviano hanno registrato piccoli eventi per tutta la notte.

La più forte era di potenza 2,5 della scala Richter ad una profondità di 1,3 chilometri, con epicentro nella zona di Agnano Pisciarelli, a sud del cratere degli Astroni.

La scossa è stata avvertita in tutta l’area flegrea, con decine di segnalazioni all’Ingv da parte della popolazione preoccupata dal boato e dalle oscillazioni dei vetri, benché non siano stati segnalati danni a persone o cose.

Lo sciame sismico in corso è perfettamente in linea con l’attuale stato di allerta gialla di attenzione della caldera” affermano gli esperti.