Sciame sismico. 10 lievi scosse. Trema la Campania

Rientra tutto nella normalità dell'attività del sottosuolo, spiegano gli esperti

Pozzuoli – Uno sciame sismico di dieci lievi scosse è stato registrato questa mattina tra le ore 6,17 e le ore 6,42 dai sismografi dell’Osservatorio Vesuviano.

La scossa più forte è stata di magnitudo 1.1 ad una profondità di oltre un chilometro con epicentro tra la Solfatara e il monte Olibano nei pressi dell’Accademia Aeronautica verso la costa alle ore 6,17.

Sono state quasi tutte avvertite dalla popolazione. I residenti hanno raccontato di aver udito prima un boato e poi i vetri tremare.

«Tutto rientra nella dinamica di allerta gialla di attenzione della caldera dei Campi Flegrei – ha spiegato Francesca Bianco, direttrice dell’Osservatorio Veuviano – Non c’è assolutamente nulla di cui allarmarsi».