Scarcerato il nipote del boss Zagaria, Nicola Capaldo

Sette le persone coinvolte, a vario titolo, per concorso esterno in associazione di tipo mafioso e trasferimento fraudolento di valori

Casapesenna – E’ stato scarcerato e messo ai domiciliari fuori regione Nicola Capaldo, nipote del boss Michele Zagaria.

Capaldo era stato arrestato dalla DDA di Napoli a seguito dell’indagine dell’infiltrazione della camorra nella commercializzazione e distribuzione del latte.

Sette le persone coinvolte, a vario titolo, per concorso esterno in associazione di tipo mafioso, (clan dei Casalesi), e trasferimento fraudolento di valori, con l’aggravante di cui all’art. 416 bis.1 c.p.

Le indagini, coordinate dalla D.D.A. di Napoli e condotte dalla locale Squadra Mobile, dal Commissariato di P.S. di Castellammare di Stabia e dal G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Napoli hanno evidenziato l’intromissione del “clan dei Casalesi” nel settore della commercializzazione e distribuzione del latte attraverso un’azienda fittiziamente intestata a prestanome.