Home Caserta Scandalo Asl di Caserta. Ricette per pazienti morti

Scandalo Asl di Caserta. Ricette per pazienti morti

Coinvolti medici, imprenditori e dipendenti dell'Asl di Caserta. L'indagine trae origine da una segnalazione inviata ai Carabinieri del N.A.S. di Caserta

Caserta – C’è un pò di tutto nell’ordinanza di custodia cautelare a carico di 17 persone accusate a vario di titolo associazione a delinquere dedita alla commissione di truffe ai danni del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.), attraverso la spedizione di false ricette mediche.

Coinvolti medici, imprenditori e dipendenti dell’Asl di Caserta. L’indagine trae origine da una segnalazione inviata ai Carabinieri del N.A.S. di Caserta da parte del Direttore Generale dell’A.S.L. di Caserta.

Le indagini hanno portato a galla false ricette mediche per prescrizioni di farmaci intestate a pazienti inesistenti, deceduti o che ne avevano disconosciuta la paternità, un’illecita commercializzazione verso paesi extraeuropei delle confezioni di farmaci private delle fustelle, ricette mediche, alcune delle quali provenienti da furti di interi ricettari in bianco, asportati dall’ASL Napoli 2, false certificazioni medico sportive rilasciate a timbro e firma di ignari specialisti.

Leggi tutti i dettagli dell’operazione e le persone raggiunte dall’ordinanza di custodia cautelare.