Scandalo all’ospedale di Sessa Aurunca. Ministro Grillo: “licenziamento in tronco con richiesta di risarcimento danni”

Furbetti del cartellino all’Asl di Caserta

SESSA AURUNCA – Dopo il blitz degli uomini dell’arma dei carabinieri di Capua presso l’ospedale di Sessa Aurunca per assenteismo e truffa, giungono le considerazioni del ministro della Salute Giulia Grillo.

Questi comportamenti sono assolutamente deprimenti. In casi come questi, se confermati, secondo me ci vorrebbe il licenziamento in tronco con richiesta di risarcimento danni, perché è inammissibile che venga fatto in un’amministrazione pubblica e ancora di più in un’amministrazione in cui si parla di sanità, di malati e di gestione del dolore e della sofferenza. Questo è un insulto a tutti gli italiani che lavorano onestamente”.

Lo ha detto a Sky TG24 Mattina commentando il caso dei ‘furbetti del cartellino’ dell’Asl di Caserta.

L’operazione ha portato a 28 persone indagate per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa in danno dell’Azienda Sanitaria Locale di Caserta e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Napoli(Federico II).