Scandalo al comune di Castel Volturno. Revocato il divieto di dimora per Trapanese

Accolto il ricorso

CASTEL VOLTURNO – Il Cap. Rosario Trapanese, amministratore unico e direttore didattico di una delle piu’ importanti Scuole di Navigazione, la Imat  torna a Castel Volturno.

Accolta la richiesta dei suoi legali Gaetano e Raffaele Crisileo i quali hanno ottenuto il parere favore dei Pubblici Ministeri titolari dell’inchiesta il dott. Vincenzo Quaranta e il dott. Giacomo Urbano.

Il Giudice – la dott.ssa Alessandra Gramatica – aveva disposto il divieto di dimora in provincia di Caserta.

La vicenda in cui è rimasto coinvolto riguarda il presunto giro di tangenti in cui sono stati arrestati i dirigenti e funzionari comunali castellani quali Carmine Noviello, Cassandra Luigi, Di Bona Antonio, Russo Giuseppe, Verazzo Giuseppe e Morrone Francesco.