Da sinistra a destra Stefano Perale, Biagio Junior Buonomo, Anastasia Shakurova

SANT’ARPINO – Un duplice omicidio efferato e dai contorni drammatici quello avvenuto a Mestre durante la scorsa notte.

Biagio Junior Buonomo, ingegnere aerospaziale originario di Sant’Arpino, è stato ucciso  insieme alla sua fidanzata Anastasia Shakurova, in un appartamento della periferia di Mestre, dove l’ex compagno della ragazza aveva invitato i due a cena, ma in realtà era una trappola.

Li ha drogati e poi uccisi. Lui colpito a sprangate in testa mentre la ragazza è stata strangola, nonostante fosse incinta. L’omicida è Stefano Perale, professore veneto, impegnato professionalmente nei corsi di formazione organizzati dagli uffici di collocamento.

E’ stato proprio lui a chiamare la polizia in stato confusionale e confessando quello che aveva fatto.

L’intera città di Mestre e Sant’arpino sono sotto choc per questo efferato omicidio. Il sindaco di Sant’Arpino Giuseppe Dell’Aversana che ha espresso il suo cordoglio: «il profondo cordoglio a nome di tutta la comunità per il lutto gravissimo che ha colpito la famiglia Buonomo». «Il concerto musicale in previsione ieri sera al palazzo ducale è stato annullato, in segno di rispetto e vicinanza nei confronti del geometra Vito».

Intanto su Facebook monta la rabbia, il profilo dell’assassino è stato preso d’assalto da insulti e minacce.