Blitz dei carabinieri nel Casertano. Sequestrati di prodotti alimentari potenzialmente pericolosi

Disposto il conferimento e distruzione degli alimenti

Santa Maria a Vico – I militari della stazione di Santa Maria a Vico, al fine di salvaguardare la salute pubblica, hanno organizzato un efficace servizio di osservazione sul territorio.

Nella tarda mattinata di oggi hanno fermato e controllato un veicolo con alla guida una giovane donna del posto dipendente di un supermercato della zona.

Stava depositando, nel magazzino del Supermercato in questione, un importante quantitativo di prodotti da frigo senza alcuna cautela igienico sanitaria in relazione all’idoneità del veicolo.

La stessa accompagnata in Caserma dopo formalità di rito veniva denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica, unitamente al titolare del Supermercato, a cui era destinata  la merce.

E’ stato richiesto l’ausilio del personale ASL di Maddaloni che ha disposto il conferimento e distruzione dei prodotti trasportati poiché potenzialmente pericolosi.

Il reato di cui alla L. n. 283 del 1962, art. 5, lett. b) vieta la vendita, la detenzione per la vendita, la somministrazione e la distribuzione per il consumo di sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione, mira a prevenire mutazioni che sono qualificate come evento dannoso (prodotto con cariche microbiche superiori ai limiti stabiliti dal regolamento o da ordinanze).