San Marcellino – I Carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta (CE) hanno proceduto all’arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, di un 43enne albanese, in italia senza fissa dimora.

L’uomo, dopo aver picchiato e minacciato di morte con un coltello da cucina la moglie convivente, si è scagliato violentemente contro un suo connazionale, vicino di casa che era intervenuto per sedare la lite tra i coniugi. Quest’ultimo è stato raggiunto da diverse coltellate all’addome.

I militari dell’Arma, prontamente intervenuti, hanno bloccato l’aggressore ancora in possesso del coltello, mentre stava tentando di fuggire a bordo di un’autovettura.

Sul posto è intervenuto personale medico del servizio 118 che ha riscontrato i feriti affetti, rispettivamente, la donna, da trauma contusivo al capo, al naso e ferita lacero contusa al lobo auricolare sinistro, contusioni e contusioni multiple all’addome, mentre l’uomo da ferite da taglio superficiali alla regione emitorace destra e all’addome.

Il coltello è stato sottoposto a sequestro. L’aggressore è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente autorità giudiziaria.