San Cipriano. Tre fratelli a processo per sequestro di persona e lesioni

Una volta lasciato solo, il giovane si sarebbe liberato chiedendo aiuto. Fu medicato all’ospedale di Aversa, riportando ecchimosi in diverse parti del corpo

Immagine di repertorio

San Cipriano d’Aversa – Giudizio immediato per i tre fratelli arrestati con l’accusa di rapina e lesioni personali e sequestro di persona.

I tre giovani di San Cipriano D’Aversa furono arrestati lo scorso 27 novembre. Il giudice per le indagini preliminari, su richiesta della procura, ha decretato l’inizio del processo per la fine di gennaio, che si terrà presso il tribunale di Napoli Nord ad Aversa.

Il tutto ebbe inizio la sera del 13 giugno scorso quando a causa di un falso profilo Instagram sul quale venne pubblicata una foto.

I fratelli avrebbero contattato il giovane con la scusa di prendere un caffè in una pasticceria di San Marcellino. Da lì Lo avrebbero portato in aperta campagna, dove lo avrebbero legato ad un albero, picchiato e minacciato con una pistola.

Una volta lasciato solo, il giovane si sarebbe liberato chiedendo aiuto. Fu medicato all’ospedale di Aversa, riportando ecchimosi in diverse parti del corpo.