ROM RINCHIUSI AL LIDL. Il web si schiera dalla parte dei dipendenti

NAZIONALE – Sta facendo molto scalpore il video girato e pubblicato da tre dipendenti della LIDL Italia, a Follonica, in cui si vedono due donne di nazionalità Rom essere rinchiuse all’interno di un cassone per la spazzatura.

Sebbene sia un gesto assolutamente da condannare, forse sarebbe il caso di analizzare nel dettaglio la scena ripresa. E’ pur vero che le due donne sono state rinchiuse all’interno del cassone, ma mente una è impegnata ad urlare a squarcia gola senza le venga fatto del male fisico, l’altra donna è impegnata a rovistare nei rifiuti come se nulla fosse.

Inoltre poco dopo alcuni minuti vengono liberate. Forse l’episodio è da ricondurre a niente di più di un semplice scherzo. In tutta questa situazione, se provante ad andare sulla pagina fan della Lidl troverete migliaia di commenti a favore dei tre dipendenti, minacciando addirittura di non fare più la spesa nel caso in cui licenziassero i tre ragazzi.