Rissa in campo a San Cipriano. Partita sospesa e sconfitta a tavolino

La vicenda sarebbe partita da un'espulsione

SAN CIPRIANO D’AVERSA – Ancora violenza sui campi di calcio nel Casertano, questa volta durante una partita del campionato Juniores.

L’episodio si è registrato durante il match tra il Cellole Calcio ed il San Cipriano. Da una prima ricostruzione dei fatti la rissa è scoppiata durante il secondo tempo.

Infatti l’arbitro ha sospeso l’incontro al minuto 15 della ripresa a causa dei disordini che hanno coinvolto giocatori e dirigenti in panchina, per cause e dinamiche in fase di chiarimento.

L’arbitro di gara ha decretato la sconfitta a tavolino per 4-0 per il San Cipriano d’Aversa ed una multa di 95 euro per assenza di forza pubblica e 60 euro di ammenda per quanto accaduto in campo.